Gioiosando min
event-author-img-1

Posted by : SmartGioiosa

  • 13 Nov 2017

Gioiosando : usare la tecnologia in modo smart

Negli ultimi anni, l’utilizzo della tecnologia ha preso sempre più piede in tutti gli ambiti della nostra vita, sia lavorativa che privata, ma non sempre la impieghiamo nel modo corretto e, delle volte, ne abusiamo senza rendercene conto, basti pensare all’uso inappropriato dei social network, primo fra tutti, Facebook. Il fenomeno delle “fake news” (notizie false), ad esempio, è la chiara dimostrazione di come il “virtuale” sia prepotentemente entrato nel “reale”, influenzandolo profondamente: pare, infatti, che le ultime elezioni americane siano state condizionate proprio dal proliferare di falsi post e news sui social network. Dal mio punto di vista (deformazione professionale, ma non solo), Internet nasce come strumento atto a fornire informazioni, condividerle e permettere di confrontarsi su diversi argomenti in modo del tutto libero.

Forse non tutti sanno che la sua invenzione risale agli anni della Guerra Fredda, quando si tentava di costruire una rete di comunicazione militare in grado di resistere anche ad un attacco nucleare su vasta scala. A partire dagli anni ’80, Internet è stato utilizzato in ambito universitario per condividere ricerche e studi tra i diversi atenei.


Col passare del tempo, la tecnologia si è evoluta sempre di più e continuerà a farlo. Oggi sono diventati di uso comune concetti quali, appunto, social network, realtà aumenta, realtà virtuale, intelligenza artificiale, IoT (Internet delle cose). Tutti strumenti che, se impiegati nel modo corretto, possono aiutare la nostra vita e le città in cui viviamo, da qui deriva il concetto di #SmartCity (Città Intelligente), concetto che l’Associazione Smart Gioiosa sta cercando di comprendere e far comprendere meglio a tutto il territorio.


Alcuni di voi avranno visto che da qualche settimana sto portando avanti “Gioiosando”, un progetto smart city, in ambito digitale, che si articola nella progettazione e nello sviluppo di uno smart social network, per ottenere dati dal mondo esterno con l’utilizzo di dispositivi elettronici quali, ad esempio, Arduino e Raspberry Pi. Con Gioiosando non vogliamo limitarci a ricavare dati dall’esterno, ma vogliamo fornire informazioni, condividendo i luoghi incantevoli, ma sconosciuti, della nostra terra, i cibi delle nostre tradizioni e tanto altro.


Già in alcune regioni del nord Italia sono presenti progetti simili. In Trentino Alto Adige, ad esempio, ne è stato avviato uno dal nome “SMART FOREST”, che mira a valorizzare e condividere, attraverso la tecnologia l’80% del territorio boschivo della regione. L’idea base è molto semplice: in Trentino molti fanno trekking o vanno a fare legna armati di smartphone, quindi hanno la possibilità di condividere informazioni, come ad esempio, corsi d’acqua, sentieri per mountain bike, aree per cercare funghi, ecc.. Quindi, perché non dare la possibilità a chiunque, in virtù della connessione – disponibile quasi ovunque ormai – e della speciale tecnologia GIS (Geographic Information System), di usufruire di queste informazioni? (si veda in proposito: progetto smart-forest in Trentino)


Anche la Sicilia potrebbe (ed aggiungo io, dovrebbe) portare avanti progetti di questo tipo. Nella nostra regione, esistono tante bellezze naturali, storiche ed enogastronomiche, poco note ai più, quindi, mi chiedo, perché non utilizzare la tecnologia per essere smart e far conoscere le nostre eccellenze? Gioiosando punta proprio a questo: mettere la tecnologia a servizio dello sviluppo e della scoperta del territorio, impiegandola per informare, ottenere informazioni e condividerle e la cosa bella è che lo costruiremo insieme, così da imparare a conoscere i linguaggi di programmazione che servono per creare un’applicazione web e mobile.

Vorrei salutarvi con un interrogativo che è anche una provocazione:

“Al giorno d’oggi, siamo certi di usare internet e i social network per informare o, piuttosto, li usiamo solo per parlare dei nostri problemi, per vantarci dei nostri traguardi scolastici, lavorativi ecc..?”


“Non sarebbe più opportuno e utile conoscere le potenzialità di questo strumento e cogliere le opportunità che offre?” Se la pensate come me e volete dare una svolta intelligente, smart al territorio in cui vivete, seguite il mio corso online per imparare a costruire #gioiosando, lo smart social network che vuole informare e valorizzare ciò che ci circonda.

Vi aspetto tutti i martedì alle ore 21 sulla pagina Facebook @AscWebApps.



Antonino Scaffidi Chiarello