Masdar city walk
event-author-img-1

Posted by : SmartGioiosa

  • 27 Oct 2016

Masdar City: La prima città completamente SMART

Masdar City, la prima città interamente ecosostenibile. È situata, a 30km da Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Pensata come la prima città che possa contare esclusivamente sull’energia solare ed eolica, Masdar City è stata progettata per essere un luogo a basso impatto ambientale, piacevole ed economicamente vantaggioso per viverci e lavorarci.

Le città a impatto zero sono ritenute sempre di più una soluzione possibile ai problemi ambientali e un modo per rendere sostenibile l’ambiente in cui viviamo.

L’idea di una città totalmente ecosostenibile si affaccia nel 2006, quando Abu Dhabi, interessata da un ambizioso programma di trasformazione sociale e urbana, chiamato “Vision 2030”, decide di mutare la propria economia, basata sul petrolio, e di seguire politiche di sviluppo sostenibile.

Lo sviluppo a basse emissioni di carbonio di Masdar City ricopre un ruolo fondamentale nella trasformazione dell’economia di Abu Dhabi da prevalentemente petrolifera a totalmente ecosostenibile. Serve come banco di prova per lo sviluppo delle energie rinnovabili a livello globale.

La città stessa è progettata per massimizzare la convenienza e ridurre gli impatti ambientali. Un impianto solare fotovoltaico di 10 megawatt e una serie di pannelli solari montati sugli edifici della città, compensano quasi tutta l'energia elettrica, riducendo quella prodotta da combustibili fossili al minimo

Le strette strade di Masdar City sono state progettate in modo da sfruttare i moti convettivi dell’aria e mantenere temperature più basse grazie anche alla costruzione di una grande torre del vento in grado di incanalare per le vie cittadine le correnti d’aria fresche provenienti dall’alto, raffrescando così la temperatura al livello stradale di circa 10°C.

In un territorio desertico in cui l’acqua è un bene molto prezioso, si è pensato di desalinizzare l’acqua presente nelle falde sotterranee rendendola potabile con l’ausilio dell’energia solare. Inoltre è previsto che più della metà dell’acqua utilizzata, sia depurata e reintrodotta nel sistema, che comprende oltre agli impianti di desalinizzazione, anche collettori per la pioggia, e sistemi irrigui realizzati con le acque grigie. Anche la produzione dei rifiuti è quasi ridotta a zero, infatti, solo il 2% dei rifiuti finirà in discarica, mentre il resto sarà riciclato o impiegato come biocombustibile e fertilizzante.

Le infrastrutture della città si sviluppano per la maggior parte sotto la piattaforma destinata alla città vera e propria, che invece è interamente percorribile a piedi e in bici. Masdar sarà collegata ad Abu Dhabi e all’aeroporto tramite un sistema di ferrovia metropolitana ad alta velocità, il Light Rail Transit (LTR). Inoltre gli spostamenti cittadini prevedono l’utilizzo del sistema Personal Rapid Transit (PRT): navette pubbliche e taxi elettrici automatizzati privi di conducente, che si muovono si magneti posti ad intervalli regolari, dove il passeggiero può impostare la destinazione da raggiungere all’interno del veicolo stesso, che può effettuare fermate ogni 200 metri.

In questo modo, e in molti altri ancora, Masdar City continuerà a guidare e ispirare le altre città del mondo per aiutarle a diventare più sostenibili e smart in modo da affrontare, nel modo più opportuno, le sfide globali che ci attendono.


Verdiana Granata